I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok

Presentazione

Chi siamo

Cooperfidi Italia è il confidi nazionale della cooperazione italiana sostenuto da AGCI, Confcooperative e Legacoop.

È nato il 16 dicembre 2009 dalla fusione di nove confidi regionali ed opera su tutto il territorio nazionale dal 1° gennaio 2010.

Cooperfidi Italia ha ottenuto nell'ottobre 2011 l’iscrizione all’elenco degli intermediari finanziari vigilati da Banca d’Italia.

 

Cosa facciamo

Cooperfidi Italia è specializzato nel rilascio di garanzie "a prima richiesta" a favore delle banche e degli istituti finanziari che erogano credito alle imprese cooperative.

Grazie al rapporto diretto con i propri sociCooperfidi Italia è in grado di garantire l’affidabilità della cooperativa e la più approfondita conoscenza del progetto imprenditoriale.

Con l’opera di intermediazione e di mitigazione del rischio di Cooperfidi Italia, le imprese cooperative meritevoli ottengono più credito a condizioni più favorevoli.

 

I nostri servizi

Ogni impresa cooperativa italiana di piccola e media dimensione, in qualunque settore operi, può aderire a Cooperfidi Italia per migliorare le condizioni di accesso al credito.

Cooperfidi Italia mette a sua disposizione:

  • le garanzie rilasciate agli istituti di credito convenzionati;
  • i servizi di check up per individuare i punti di forza e di debolezza nella gestione aziendale delle risorse finanziarie;
  • l’assistenza per avviare percorsi di miglioramento del proprio merito creditizio;
  • l’accesso ai fondi pubblici di garanzia e di agevolazione gestiti da Cooperfidi Italia;
  • la possibilità di individuare i prodotti finanziari più adeguati e convenienti alle proprie esigenze.

 

Che cosa è la garanzia

La garanzia di Cooperfidi Italia è il risultato di due contratti.
Nel primo, il soggetto garante (Cooperfidi Italia, che garantisce) assume un impegno nei confronti di un soggetto garantito (Banca, che finanzia) a copertura della possibile perdita che quest’ultimo può subire a fronte dell’inadempimento (mancato pagamento) di una obbligazione sottoscritta da un terzo soggetto (Socio, che riceve il finanziamento).

Nel secondo, Cooperfidi Italia riceve dal Socio una contropartita (commissione) in cambio del rilascio della garanzia a favore della Banca.
In definitiva Cooperfidi Italia si impegna ad assolvere un’obbligazione (pagamento) nei confronti della Banca al verificarsi di un determinato evento: l’inadempimento (mancato pagamento) del socio finanziato.
In altri termini l’impresa riceve due finanziamenti:

  • uno da parte della Banca, che si concretizza nella erogazione di liquidità, resa disponibile per le finalità dell’impresa;
  • l’altro da parte di Cooperfidi Italia, che si concretizza nella condivisione del rischio che la Banca ha assunto verso l’impresa.

La parte garantita del finanziamento non è più una esposizione della Banca verso l’impresa, ma una esposizione della Banca verso Cooperfidi.
Per la Banca, è come se una parte del denaro fosse stata prestata a Cooperfidi Italia, anziché all’impresa.
Ciò è sancito anche dalle regole prudenziali in tema di rischio di credito.
La Banca può determinare la rischiosità della propria operazione di impiego in base al merito creditizio di Cooperfidi Italia, sostituendolo a quello dell’impresa.
D’altra parte è come se fosse Cooperfidi Italia a prestare al Socio la parte di denaro garantita (anticipata dalla Banca).

 

A cosa serve?

Con la garanzia di Cooperfidi Italia l’impresa differenzia le proprie obbligazioni, ovvero le proprie relazioni di debito, sostituendo una data quantità di debito verso la Banca con una eguale quantità di debito verso Cooperfidi Italia (tale sostituzione diviene operativa solo quando l’impresa è inadempiente verso la Banca).
L’impresa può trarne due tipi di vantaggi.
Il primo vantaggio riguarda la possibilità di accedere al credito ovvero la quantità di provvista: l’impresa può acquisire, mantenere o aumentare il proprio debito verso il sistema bancario.
Il secondo vantaggio riguarda il costo della provvista (tasso di interesse): l’impresa può ottenere un minore costo del denaro mediante la combinazione di prezzo delle diverse componenti di debito. La Banca infatti pratica verso l’impresa garantita da Cooperfidi Italia un minore costo del denaro, in quanto migliora la rischiosità dei propri impieghi.

 

La garanzia “collettiva”

Ciò che differenzia un confidi dagli altri intermediari specializzati nel rilascio di garanzie presenti sul mercato è l’elemento mutualistico, ed eventualmente solidaristico, che lo fonda.
Il confidi può assumere impegni verso la Banca grazie al suo patrimonio, che è costituito dalle partecipazioni e dai contributi delle stesse imprese finanziate.
In pratica il confidi è una cooperativa: le imprese socie costituiscono un patrimonio finanziario per essere in grado di assumere impegni, nei confronti del sistema bancario, a condizioni più vantaggiose. Tutto secondo il vecchio adagio …l’unione fa la forza.
Spesso il patrimonio è arricchito da contributi pubblici. Questo naturalmente migliora le possibilità di impegno del confidi.
Cooperfidi Italia è il confidi delle cooperative italiane.

SOSTENITORI