I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok

DECENNALE COOPERFIDI ITALIA : COOPERAZIONE INDISPENSABILE PER IL CREDITO ALLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

In un contesto di contrazione del credito soprattutto verso le Piccole e Medie Imprese Cooperfidi Italia, il confidi espressione dell’Alleanza delle Cooperative Italiane, in occasione del suo Decennale, rilancia verso il futuro con l’obiettivo di aumentare le garanzie nel 2021  del 30%

 

Sala gremita questa mattina all'Auditorium della Regione Emilia Romagna per il convegno "Cooperfidi Italia, dieci anni dopo" per festeggiare il decimo compleanno di Cooperfidi Italia, il confidi, vigilato dalla Banca d'Italia, costituto con la fusione di 9 confidi regionali il 16 dicembre 2009  e promosso dalle associazioni cooperative dell’Alleanza delle cooperative italiane (Agci, Confocooperative e Legacoop) per sostenere l'accesso al credito bancario per la riorganizzazione e lo sviluppo dell’economia cooperativa.

 

L'evento, dopo aver ripercorso le tappe più significative degli ultimi 10 anni della Società, ha approfondito il futuro della Società, le motivazioni della contrazione del credito bancario verso le PMI (Piccole e Medie Imprese), il futuro degli istituti di credito e le strategie per sostenere la finanza delle imprese che investono sul domani.

 

Il programma, dopo gli interventi del Presidente di Cooperfidi Italia Mauro Frangi ("Cooperfidi Italia a sostegno dell’economia cooperativa") e lo speech di Alessandro Carpinella (Partner Prometeia - "La banca che cambia: evoluzione e prospettive dell’accesso al credito"), è proseguito con una Tavola Rotonda su "Rilanciare le garanzie per assicurare maggior credito alle cooperative italiane". La discussione, moderata dal giornalista Paolo Giacomin, ha visto protagonisti, insieme al padrone di casa Mauro Frangi: Esedra Chiacchella (Responsabile Coverage Istituzioni Finanziarie, Cassa Depositi e Prestiti), Lorenzo Gai (Ordinario di Economia degli Intermediari Finanziari, Università di Firenze), Marco Menni (Vice Presidente Nazionale Confcooperative), Paolo Venturi (Direttore Centro Studi Economia Sociale). I lavori sono terminati con l'intervento del Presidente dell'Alleanza delle Cooperative Italiane Mauro Lusetti.

 

Al termine il Presidente di Cooperfidi Italia Mauro Frangi ha dichiarato "Cooperfidi Italia ha raggiunto un traguardo importante. Ma ancora più importante è il ruolo che intende svolgere nel futuro a fianco delle imprese cooperative, dell’intera economia sociale e delle imprese del settore primario. In una stagione in cui l’accesso al credito bancario si annuncia particolarmente difficile, soprattutto per le imprese più piccole e meno patrimonializzate, Cooperfidi mette in campo nuovi strumenti e nuove risorse per accorciare la distanza tra le imprese cooperative e sociali e il credito necessario al loro sviluppo”

Centrali cooperative
SOSTENITORI