I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra.
Per maggiori informazioni o negare il consenso, LEGGERE QUI.
Ok

Informativa al trattamento del dato personale

PRIVACY - INFORMATIVA RESA AI SENSI DELL'ART. 13 DEL DECRETO LEGISLATIVO 30 GIUGNO 2003, N. 196 NONCHÉ DEL REGOLAMENTO (UE) 2016/679 (DEL PARLAMENTO EUROPEO E DEL CONSIGLIO) DEL 27 APRILE 2016 RELATIVO ALLA PROTEZIONE DELLE PERSONE FISICHE CON RIGUARDO AL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI, NONCHÉ ALLA LIBERA CIRCOLAZIONE DI TALI DATI E CHE ABROGA LA DIRETTIVA 95/46/CE, DEFINITO "REGOLAMENTO GENERALE SULLA PROTEZIONE DEI DATI".

Cooperfidi Italia Società Cooperativa

Con sede legale e Direzione Generale in via Alfredo Calzoni 1/3 – 40128 Bologna P.IVA 10732701007 e C.F. 10732701007, pec , intende garantire ai propri clienti, nonché a tutte le persone fisiche con cui intrattiene rapporti anche solo informativi, la massima trasparenza nella informazione preventiva al rilascio del consenso al trattamento dei propri dati personali. Sulla base del nuovo Regolamento europeo privacy, con la presente informativa, si intendono fornire le notizie più complete ed esaustive al trattamento dei dati relativi a tutti gli interessati persone fisiche, i cui dati verranno trattati nella loro qualità di clienti, rappresentanti legali, esecutori, titolari effettivi nonché eventuali garanti diretti del Confidi, tutti dati questi occorrenti a gestire richieste di rilascio di garanzia collettiva dei fidi e/o di altra attività svolta in via residuale rispetto alla propria attività prevalente o in via connessa e strumentale (es. informazione, consulenza e assistenza per il reperimento e il migliore utilizzo delle fonti finanziarie).

Dati oggetto di trattamento Per raggiungere gli evidenziati fini e dunque dare esecuzione alle richieste di contratto, risulta necessario e, in alcuni casi obbligatorio per legge, raccogliere e utilizzare alcuni dati, quali:

  1. Dati personali identificativi di persone fisiche anche se collegate all'Interessato (familiari, soci, garanti, titolare effettivo, ecc.).
  2. Dati di natura bancaria, finanziaria, societaria, di bilancio o di natura fiscale, funzionali alla corretta valutazione del merito creditizio del cliente e dei soggetti persone fisiche ad esso collegati.
  3. Dati di natura giudiziaria o relativi a condanne penali e/o reati, specialmente in quanto funzionali all’adempimento degli obblighi antiriciclaggio di cui al D. Lgs. 231/07.
  4. Dati di natura sanitaria, ma solo su specifico consenso dell’interessato, e ciò solo all’eventuale fine di gestire, a favore dell’interessato e dunque del cliente, ipotesi di temporanea incapienza economica, anche per valutare azioni a prevenzione dell’usura.

Interessati al trattamento Gli interessati al trattamento del dato sono le persone fisiche e le persone fisiche collegate alle persone giuridiche, identificate o identificabili.

Il titolare del trattamento Il titolare del trattamento dei dati raccolti è Cooperfidi Italia Società Cooperativa con sede legale e Direzione Generale in via Alfredo Calzoni 1/3 – 40128 Bologna P.IVA 10732701007 e C.F. 10732701007, e-mail , pec ,

Il responsabile della protezione dei dati (R.P.D. – D.P.O.) Si precisa che Cooperfidi soc. coop. ha inteso nominare il RDP – DPO (Data Protection Officer) contattabile all’indirizzo email .

Obbligatorietà del trattamento di alcune tipologie di dato I dati di cui alle lettere A), B) e C) sono obbligatoriamente trattati da Cooperfidi Italia Società Cooperativa per la gestione dei rapporti bancari o finanziari, l'esecuzione delle operazioni richieste e l'adempimento dei connessi obblighi di legge e delle disposizioni di autorità del settore e organi di vigilanza e controllo. In assenza di tali dati non si potrà dare corso alle richieste presentate. I dati di cui alla lettera D) potranno poi essere oggetto di consenso immediato, e solo volontario, al momento della richiesta di contratto oppure nel corso dello svolgimento del rapporto ove ne risulti la necessità. Si rappresenta che, al fine di dare seguito alla richiesta di garanzia, e come meglio specificato nella sezione “Finalità del trattamento”, Cooperfidi Italia Società Cooperativa utilizzerà sistemi di profilazione anche automatizzata.

Trattamento di alcuni dati su base volontaria Differentemente dai casi di obbligatorietà del consenso, e solo sulla base di autonomo e volontario e specifico consenso, Cooperfidi Italia Società Cooperativa potrà inoltre trattare i dati ricevuti per attività di marketing diretto o per segnalare la propria clientela, attuale o potenziale, ad altri intermediari o società convenzionate terze che forniscono servizi non resi da Cooperfidi Italia Società Cooperativa.

Le finalità del trattamento I dati assunti sulla base di specifico consenso potranno essere trattati per le seguenti finalità:

  1. Per la fase di instaurazione, esecuzione e controllo del rapporto in funzione del quale sono raccolti. I dati verranno trattati in forma cartacea e/o in formato elettronico.
  2. Per la valutazione dell’affidabilità economica del cliente (e relativi rischi connessi) e del merito creditizio relativamente alla richiesta di garanzia/di finanziamento, per il monitoraggio, nel corso del tempo di durata del contratto, del credito concesso al cliente e per la valutazione di approccio al rischio di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo, anche mediante l’utilizzo di procedure di profilazione informatica predefinite, dall'esito delle quali può dipendere l'accoglimento della domanda, la cui decisione è comunque sempre rimessa agli Organi aziendali competenti.

    Il sistema informativo utilizzato a tali fini è il seguente:

    1. per quanto riguarda la valutazione dell’affidabilità economica del cliente (e relativi rischi connessi) e del merito creditizio con attribuzione della classe di scoring:
      • nel caso di imprese in contabilità ordinaria, l’attribuzione avviene mediante la determinazione degli “indici di valutazione”, effettuata in modo automatico mediante l’applicativo interno pro tempore vigente, rilasciato dall’Area crediti o dall’Area procedure. In tale applicativo vengono inseriti anche la classe di scoring e il profilo di pagamento rilevati dalla visura Eurisc di Crif. La ponderazione di questi ultimi dati con gli “indici di valutazione”, produce la classe di merito creditizio. Le classi di merito creditizio utilizzate da Cooperfidi Italia sono le seguenti:
        Profili di rischio Classe di merito creditizio
        Molto Alto Classe 5
        Alto Classe 4
        Medio Alto Classe 3
        Medio Classe 2
        Basso Classe 1
        Non classificabile Classe 3

        Per la determinazione degli "indici di valutazione" è necessario calcolare, con riferimento all’ultimo bilancio approvato, le seguenti caratteristiche anagrafiche e economico-patrimoniali:

        • Livello di patrimonializzazione (LP) = [Patrimonio Netto + Prestiti Sociali]/Totale Passivo;
        • Rapporto DFN/MOL = Debito Finanziario Netto/MOL;
        • Rapporto CFO / Fatturato = Cash Flow Operativo/Fatturato;
        • Settore di Attività;
        • Dimensione dell’impresa.

        Per il completamento della valutazione, quando necessario, vengono consultate le informazioni fornite dalla società Bureau Van Dijk.

      • nel caso dei richiedenti in contabilità semplificata, l’attribuzione avviene mediante lo scoring Eurisc di CRIF, in base alla tabella di conversione riportata nell’allegato 1.
      • nel caso di Associazioni/Fondazioni di cui non è possibile individuare lo scoring Eurisc, la classe di merito è la 3.
    2. per il monitoraggio, nel corso del tempo di durata del contratto, del credito concesso al cliente Cooperfidi Italia utilizza informazioni creditizie fornite da CRIF S.p.A, dalla Centrale Rischi della Banca d’Italia, nonché dagli Istituti di credito e finanziari convenzionati.
    3. per la valutazione del rischio di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo con attribuzione del profilo di rischio, Cooperfidi Italia utilizza il sistema informativo rilasciato dalla società Galileo Network. Tale sistema, attraverso l’inserimento di dati riferiti al cliente e di dati riferiti al rapporto che si sta instaurando, attribuisce un indice di rischiosità al cliente, che può essere Basso, Medio, Alto. I dati raccolti, inoltre, sono
  3. Per contribuire alle fonti informative terze con propri flussi riguardanti la clientela, se previsto da obblighi normativi o contrattuali, ed adempiere agli obblighi segnaletici previsti dalle normative vigenti (Centrale dei Rischi, Anagrafe dei Rapporti, eccetera)
  4. Per conservare i dati ai sensi e nel rispetto della normativa sulla trasparenza e correttezza delle relazioni con la clientela, nonché ai fini dei controlli antiriciclaggio;
  5. Per condividere, per quanto di stretta pertinenza, i dati con gli “intermediari del credito” convenzionati terzi ma la cui operatività sia riferibile unicamente all’attività strumentale alla conclusione del rapporto contrattuale.
  6. Per tutelare le proprie ragioni di credito in caso di insolvenza in sede giurisdizionale e stragiudiziale, anche avvalendosi di professionisti e soggetti abilitati a effettuare attività di recupero crediti per conto terzi;
  7. Per elaborare analisi, studi, ricerche, statistiche a uso interno e promuovere azioni di marketing diretto, ed iscrizione alla newsletter ma solo sulla base di un autonomo e specifico consenso;
  8. Per trasferire i dati a soggetti terzi che non siano Cooperfidi Italia Società Cooperativa o i soggetti di cui al punto 5) a fini di azioni di marketing di terzi, ma solo sulla base di un autonomo e specifico consenso.
  9. Per valutare proposte di collaborazione e/o lavoro, con Cooperfidi Italia Società Cooperativa. Tale attività comporta la valutazione ed il trattamento di dati identificativi, giudiziari e/o sanitari eventualmente contenuti nell’allegato Curriculum vitae. Ma solo sulla base di un autonomo e specifico consenso

Conservazione I dati sono caratterizzati da una conservazione sia cartacea che telematica, sia presso la sede centrale che presso le strutture periferiche che presso l’outsourcer informatico, per dieci anni dalla data di cessazione del rapporto contrattuale. Per quanto riguarda l’archiviazione fisica, i dati sono conservati in fascicoli, archiviati in armadi dotati di serrature, presenti sia nella sede centrale che nelle filiali di Cooperfidi Italia. Per quanto riguarda l’archiviazione elettronica, i dati sono conservati sul server, il cui accesso è possibile solo se si è in possesso di un account personale appositamente generato e delle relative credenziali. Per mantenere la sicurezza e prevenire trattamenti in violazione alla normativa sulla Privacy, il server è suddiviso in cartelle di primo livello alle quali ciascun utente può accedere o meno a seconda del ruolo aziendale ad esso assegnato. Allo scadere del termine i dati saranno distrutti o comunque archiviati ma resi anonimi, ed accessibili -successivamente a detto periodo- solo sulla base di uno specifico atto di consenso dell’interessato.

Comunicazione e cessione a terzi dei dati Al fine di dare seguito alla richiesta di contratto ed alla sua conclusione e gestione, Cooperfidi Italia Società Cooperativa si potrebbe avvalere di soggetti esterni che potranno venire a conoscenza dei dati personali esclusivamente per le finalità strettamente correlate ai rapporti stipulati e a tale riguardo, con separati atti, ha nominato Responsabili esterni o formalizzato accordi di Contitolarità del trattamento.

I Responsabili o i Contitolari sono le persone giuridiche e le persone fisiche. A titolo indicativo trattasi:

  1. della rete di agenti in attività finanziaria, di società di mediazione creditizia, di enti di categoria e rispettive società di servizi, confidi convenzionati o con i quali vige un contratto di rete o un’altra forma aggregativa;
  2. professionisti, consulenti e società di recupero crediti;
  3. società di informazioni commerciali;
  4. sistemi di informazioni creditizie (SIC);
  5. attività di auditing e di consulenza;
  6. gestori di servizi informatici;
  7. servizi di postalizzazione e archiviazione documentale;
  8. enti creditizi e finanziari convenzionati;
  9. ad Enti ed Istituzioni Pubbliche (ad esempio Ministeri, CCIAA, Regioni, Province, Comuni, Agenzia delle Entrate), per la concessione di agevolazioni e contributi richiesti su Vs. mandato, o per l’adempimento ad obblighi di legge (segnalazione dei rapporti all’anagrafe tributaria ed indagini finanziarie, segnalazioni di operazioni sospette, etc), nonché ad Enti Previdenziali;
  10. Enti controgaranti quali a titolo esemplificativo e non esaustivo Banca del Mezzogiorno - MedioCredito Centrale S.p.A, Cosme/FEI e/o ad altri Enti, Istituti e Fondi di Garanzia esistenti.

A tali soggetti i dati trattati potranno essere comunicati solo per l’esecuzione del contratto e non per finalità di marketing indiretto, se non sulla base di uno specifico ed autonomo consenso
In caso di comunicazione di dati a terzi sulla base di accordi di contitolarità si informa che tale contitolarità si basa sulla condivisione dei dati e delle finalità del trattamento, nell’ambito dei servizi richiesti o in suo favore previsti, inclusa l’attività relativa alla proposizione e conclusione del contratto e per eseguire i correlati adempimenti normativi (quali ad esempio quelli in materia di antiriciclaggio).

Adesione al sistema di informazioni creditizie EURISC. Cooperfidi Italia Società Cooperativa Adrisce al sistema di informazioni creditizie, di tipo positivo e negativo, denominato SIC EURISC, il cui Titolare è CRIF S.p.A., nel quale sono raccolte informazioni che attengono a richieste/rapporti di credito, sistema regolato dal Codice di deontologia e di buona condotta per i sistemi di informazioni creditizie, pubblicato sulla G.U. del 23.12.2004 n. 300 ed entrato in vigore il 1° gennaio 2005. Il trattamento dei dati personali effettuato nell’ambito del SIC EURISC può riguardare solo dati personali di tipo obiettivo dell’Interessato che chiede di instaurare o che è parte di un rapporto di credito, che vengono precisamente individuati dal Codice, nonché, in tale ultimo caso, anche i dati relativi al soggetto coobbligato. Non possono essere usate informazioni e giudizi del tipo "cattivo pagatore".

Il trattamento dei dati contenuti nel SIC EURISC è effettuato esclusivamente per finalità correlate alla tutela del credito e al contenimento dei relativi rischi e, in particolare, ai fini della valutazione della situazione finanziaria e del merito creditizio degli Interessati, o comunque della verifica della loro affidabilità, solvibilità e puntualità nei pagamenti. Tale trattamento viene effettuato non prima di una specifica richiesta di contratto da parte del cliente.

I dati sono trattati con modalità di organizzazione, raffronto ed elaborazione necessarie per il perseguimento delle finalità sopra descritte. Tali elaborazioni sono realizzate utilizzando strumenti informatici, telematici e manuali che garantiscono la sicurezza e riservatezza delle informazioni creditizie trattate anche mediante l’impiego di tecniche e sistemi di credit scoring che utilizzano diverse tipologie di fattori che consentono di ottenere, attraverso l’applicazione di metodi e modelli statistici, risultati espressi in forma di giudizi sintetici, indicatori numerici o punteggi, diretti a fornire una rappresentazione in termini predittivi o probabilistici, del profilo di rischio, affidabilità o puntualità nei pagamenti dell’Interessato.

I dati in questione possono essere conosciuti anche dai dipendenti e collaboratori di CRIF S.p.A. specificatamente autorizzati a trattarli in qualità di Incaricati, appositamente nominati ai sensi della disciplina vigente, per il perseguimento delle finalità sopraindicate.

CRIF S.p.A. aderisce ad un circuito internazionale di sistemi di informazioni creditizie operanti in vari paesi europei ed extra-europei e, pertanto, i dati trattati potranno essere comunicati (sussistendo tutti i presupposti di legge) ad altre società, anche estere, che operano – nel rispetto della legislazione del loro paese – come autonomi gestori dei suddetti sistemi di informazioni creditizie e quindi perseguono le medesime finalità di trattamento del sistema gestito da CRIF S.p.A.

Cooperfidi Italia Società Cooperativa, prima di procedere alla segnalazione nell'archivioHa il dovere di avvisare l'Interessato che potrà evitare la segnalazione al SIC relativa al primo ritardo nei rimborsi con il versamento della rata scaduta. Un successivo ritardo nei pagamenti nell'ambito del medesimo rapporto di credito, invece, verrà subito segnalato nel SIC.

Le informazioni riguardanti l'affidabilità e la puntualità dei pagamenti dei clienti possono essere conservate per periodi predefiniti allo scadere dei quali esse vengono automaticamente cancellate dal sistema, senza l'applicazione di alcun onere. I tempi di conservazione variano in relazione alla tipologia e alla gravità dell'irregolarità.

Quando regolarizzati, le informazioni sui ritardi nei pagamenti sono conservate fino a 12 mesi dalla data della regolarizzazione, se il ritardo nei pagamenti non è superiore a due rate; la conservazione dura invece 24 mesi se si tratta di ritardo superiore a 2 rate (o due mensilità). Una volta scaduti i termini, le informazioni vengono automaticamente cancellate dal sistema, a condizione che nel frattempo non si siano verificati ulteriori ritardi nel medesimo rapporto contrattuale. In tal caso, il decorso riprende dalla data della nuova regolarizzazione.

Le informazioni negative circa i ritardi nei pagamenti non regolarizzati, invece, sono mantenute per la durata di 36 mesi dalla data di cessazione del rapporto contrattuale.

Prima della scadenza dei termini sopra indicati, non è possibile ottenere la cancellazione delle segnalazioni attinenti a comportamenti irregolari, sebbene essi siano stati sanati. Il rispetto delle previsioni normative in ordine alla tutela della referenza creditizia compete al Garante per la protezione dei dati personali, che può disporre verifiche periodiche al SIC.

Diritti degli interessati I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione. Gli interessati hanno altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Il complesso dei diritti riconosciuti agli interessati può essere così articolato:

  • I diritti conoscitivi sono quelli di:
    • ricevere informazioni sul titolare del trattamento, su eventuali contitolari su Responsabili esterni nominati;
    • ricevere informazioni sul trattamento, ossia il diritto all’informativa;
    • richiedere/ottenere informazione sul trattamento e sui dati trattati, vale a dire il diritto di accesso;
    • ricevere informazione su gravi anomalie incorse nel trattamento, ossia il diritto alla comunicazione di una violazione dei dati;
    • ricevere informazioni sul trasferimento dei dati a terzi;
    • ricevere informazioni sulle misure tecniche ed organizzative utilizzate da COOPERFIDI ITALIA Società Cooperativa.
  • I diritti di “controllo” sono relativi a:
    • autorizzare il trattamento, ossia il diritto al consenso;
    • modificare il trattamento, ossia il diritto di limitazione;
    • far cessare il trattamento, ossia il diritto di revoca del consenso ed il diritto di opposizione.
    • spostare complessi strutturati di dati, ossia il diritto alla portabilità;
    • modificare i dati, ossia diritto di rettifica o di integrazione;
    • eliminare i dati personali.

Tali diritti potranno essere esercitati sulla base di apposito modulo presente sul sito http://www.cooperfidiitalia.it all’indirizzo che potrà essere inviato agli indirizzi ivi indicati. Detta documentazione è anche resa disponibile presso le sedi operative di Cooperfidi Italia Società Cooperativa che ha previsto la possibilità di contattare direttamente il Titolare del trattamento oppure l’R.P.D. nominato, sulla base di differenti moduli.
Il termine per le risposte è di 30 giorni (trenta) dalla ricezione della richiesta, estendibili sino a 3 mesi (tre) in caso di particolare complessità della domanda.

In caso di mancata risposta o di risposta negativa o non soddisfacente, l’interessato ha il diritto di proporre un reclamo al Garante per la protezione dei dati personali, seguendo le procedure e le indicazioni pubblicate sul sito web ufficiale dell’Autorità su www.garanteprivacy.it - Piazza di Monte Citorio n. 121 00186 Roma. E-mail: . Le eventuali rettifiche o cancellazioni o limitazioni del trattamento effettuate su richiesta dell’Interessato - salvo che ciò si riveli impossibile o implichi uno sforzo sproporzionato – saranno comunicate da Cooperfidi Italia Società Cooperativa a ciascuno dei destinatari a cui sono stati trasmessi i dati personali. Cooperfidi Italia Società Cooperativa potrà comunicare all'Interessato tali destinatari qualora l'Interessato lo richieda. L’esercizio dei diritti non è soggetto ad alcun vincolo di forma ed è gratuito.

Informativa Privacy Completa
(Formato PDF, 185 KB)
Modulo Contatto RPD Completo
(Formato PDF, 76 KB)
SOSTENITORI